Blog di informazione e approfondimento con notizie dall'Italia e dal mondo

Autore: Il Sole Dentro (Pagina 1 di 2)

Scommesse marcatori: ecco come funziona questa strategia

Con il passare del tempo, le piattaforme che permettono di puntare e scommettere online mettono a disposizione un numero di strumenti sempre più alto per poter rendere ovviamente l’esperienza di gioco ancora più coinvolgente. Con l’avvento delle scommesse live, è chiaro che i palinsesti sono diventati sempre più ampi e variegati rispetto a prima, con buona pace delle sale da gioco reali, che hanno dovuto lasciare il campo libero alle piattaforme di betting online.

Ci sono numerosi portali sul web che permettono di puntare in modo semplice e rapido e mettono a disposizione degli utenti un palinsesto estremamente variegato e ampio, tra cui poter scegliere gli eventi maggiormente interessanti. Uno di questi è indubbiamente mrxbet.me, uno dei migliori portali per quanto riguarda le scommesse sportive, che trova il suo punto di forza anche nella proposta di un bonus di benvenuto particolarmente vantaggioso.

Il bonus che viene messo a disposizione da MrxBet, infatti, non si trova molto facilmente online. Un pacchetto di benvenuto che riguarda addirittura i primi cinque depositi: chi apre un nuovo conto di gioco su tale piattaforma, infatti, potrà ottenere sui primi cinque versamenti effettuati un bonus del 300%, fino ad arrivare ad una somma massima erogabile pari addirittura a 1050 euro, in riferimento ovviamente alle scommesse sportive. Su MrxBet si possono trovare tutti i più importanti eventi legati al mondo dello sport, compresi ben 26 sport che vengono definiti minori. Insomma, c’è un’ampia varietà di scelta e anche questo, per un utente alle prime armi, è molto importante.

Perché le scommesse sui marcatori sono tra le più amate

Uno dei tipi di scommesse che stanno riscuotendo maggiore successo sul web è sicuramente quello legato ai marcatori. Gli italiani ne vano matti: si tratta di un mercato che presenta un margine decisamente alto, ma al contempo spesso e volentieri c’è la possibilità di individuare delle linee al di sopra del 120%. È per questo motivo che gli scommettitori lo prediligono in confronto a tante altre tipologie di scommessa che, molto probabilmente, possono fruttare vincite maggiori, ma non sono così divertenti.

È difficile individuare delle strategie per quanto riguarda le scommesse sui marcatori, visto che si tratta di puntate che sono estremamente complicate da pronosticare. Proviamo, in ogni caso, ad approfondire la questione, cercando di comprendere il significato di marcatore, se a tali scommesse vengono equiparati gli autogol e così via.

Le principali tipologie di scommesse sui marcatori

Come abbiamo detto, all’interno delle piattaforme dedicate al betting online, ci sono numerose tipologie di scommesse. Quelle più importanti legate ai marcatori sono sicuramente il primo marcatore, l’ultimo marcatore e il marcatore in momento. Le tipologie di scommesse, come si può facilmente intuire, sono davvero numerose.

Proviamo ad analizzare la scommessa legata al primo marcatore, ovvero il tipo di quota su cui si punta di più in Italia. Con il trascorrere del tempo, sono state inserite anche tante opzioni differenti e variegate, come ad esempio quella denominata combo risultato e marcatore, che in tanti casi è stata ribattezzata come scorecast.

Cosa può guidare una simile puntata? Spesso e volentieri, ci sono tanti fattori che possono indirizzare verso una certa decisione: ad esempio, lo stato di forma di un calciatore, che pare andare a segno praticamente ogni volta che tocca un pallone. Basti pensare a Ciro Immobile, attaccante della Lazio, che sta sfornando gol a ripetizione e che spesso e volentieri è l’unico marcatore della squadra, puntando alla vittoria della classifica cannonieri e al record di reti in Serie A. Chi scommette sul primo marcatore non fa altro che pronosticare chi sarà il calciatore a sbloccare il match e a mettere a segno la prima rete tra le due squadre. È ovvio che, in questi casi, non ci sono statistiche o dati storici che possono venire in aiuto. Una semplice ispirazione o premonizione può essere molto più utile: seguire la partita in diretta può essere senz’altro un ottimo metodo per riuscire ad avere qualche dato utile in più.

Le quote legate al primo marcatore di una partita sono inevitabilmente le più elevate all’interno di tale categoria e il motivo è molto facile da intuire, visto che sono anche quelle più difficili da indovinare. In gran parte dei casi, tra l’altro, è interessante notare come a segnare il primo gol del match non è il calciatore bomber della squadra, quanto piuttosto un suo compagno, che magari non va in rete con una grande frequenza. Interessante notare, infine, come, per impostare una strategia per ottenere profitti a lungo raggio, le scommesse sul primo marcatore non sono di certo la soluzione più adatta.

Le scommesse su ultimo marcatore

Questo tipo di puntata ricalca esattamente quella legata al primo marcatore. Se è difficile stabilire chi possa segnare il primo gol in una partita, figuriamoci l’ultimo. Si tratta di una quota su cui ha senso puntare con una scommessa live, oppure su un giocatore che subentra nel corso della ripresa e che, di conseguenza, non corre il rischio di essere sostituito durante il match, prima di essere andato in rete.

Le scommesse su marcatore in qualsiasi momento

In questo caso, le regole da rispettare sono molto meno vincolanti. Indipendentemente dal minuto in cui segna, se si tratta del primo, secondo, terzo o ultimo marcatore, ecco che si punta semplicemente sulla probabilità che un certo giocatore possa segnare in quel determinato match.

Una scommessa molto più semplice rispetto alle prime due, anche se chiaramente le quote sono molto più basse. in questo caso, ecco che lo stato di forma di un attaccante può essere senz’altro molto utile, ma ci sono anche altri fattori da tenere in considerazione. Proviamo a fare un esempio: se si scontrano due squadre che segnano pochi gol e che hanno difese arcigne, ecco che può diventare difficile che entrambi gli attaccanti vadano in rete. Se volete scommettere sul marcatore in qualsiasi momento del match, però, è sempre meglio farlo tenendo in considerazione solamente dei campionati su cui si hanno certe conoscenze e competenze, come ad esempio la Serie A, oppure su tornei famosi come la Champions League.

Serie Tv Whiskey Cavalier, prima visione in chiaro sul canale 20

Una nuova serie Tv, in chiaro ed in prima visione, sta per arrivare sulla piattaforma del digitale terrestre, e precisamente sul canale numero 20 del Gruppo televisivo Mediaset. Si tratta, nello specifico, della serie Tv Whiskey Cavalier con i primi due episodi che, in prima serata sul canale 20, saranno trasmessi in data mercoledì 6 maggio del 2020.

Serie Tv Whiskey Cavalier sul canale 20 dopo la messa in onda su Premium Crime

Ideata da Dave Hemingson, Whiskey Cavalier è una serie televisiva statunitense in stile spy story tra commedia, azione e drama. In prima assoluta, sul network ABC, la serie Tv è andata in onda dal 27 febbraio del 2019, mentre in Italia, su pay-Tv, è stata trasmessa dal 7 marzo del 2019 su Premium Crime. Ma ora manca poco per la visione in chiaro per tutti sul canale 20 di Mediaset.

La trama di Whiskey Cavalier con Scott Foley e Lauren Cohan

Nel dettaglio, Whisky Cavalier è il nome in codice di Will Chase, personaggio interpretato da Scott Foley. Whisky Cavalier è un agente dell’FBI chiamato a fare coppia con ‘Francesca “Frankie” Trowbridge’, personaggio interpretato da Lauren Cohan. Francesca ‘Frankie’ Trowbridge è un agente della CIA chiamata a fare coppia con Whisky Cavalier per salvare il mondo e per salvare l’un l’altro al bisogno.

Chi sono gli attori della serie Tv Whiskey Cavalier

Abbiamo già potuto apprezzare l’attore Scott Foley in serie Tv come Scandal, dove ha interpretato il personaggio del Capitano Jake Ballard, mentre gli amanti delle serie Tv hanno potuto apprezzare Lauren Cohan nell’acclamata serie horror-zombie The Walking Dead nel ruolo di Maggie Greene. Nel cast di Whiskey Cavalier ci sono pure gli attori Ana Ortiz, che interpreta Susan Sampson, Tyler James Williams che è Edgar Standish, e Josh Hopkins nel ruolo di Ray Prince. 

Finanziamenti Usa OMS, Donald Trump ordina di bloccare i fondi

Niente finanziamenti all’OMS, l’Organizzazione Mondiale della Sanità, da parte degli Stati Uniti. E questo dopo che il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha ordinato di non erogare più fondi all’Organizzazione con la pesante accusa di aver insabbiato la diffusione del coronavirus in accordo con quanto è stato riportato da Repubblica.it. 

Per Donald Trump l’OMS è filo-cinese

La Casa Bianca, citando silenzi e censure dell’OMS che sono costate vite umane, non verserà la propria quota all’Organizzazione che oscilla tra i 400 ed i 500 milioni di dollari. La decisione era nell’aria visto che più volte, anche via social network come Twitter, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha accusato l’Organizzazione Mondiale della Sanità di essere filo-cinese.

Tensioni tra Donald Trump e l’OMS, la risposta di Mosca al blocco dei fondi

All’OMS, tra l’altro, non è stata perdonata la decisione di dichiarare la pandemia con tempistiche ritenute troppo tardive, sempre secondo la Casa Bianca, e di aver contestato la decisione degli USA di vietare gli ingressi di viaggiatori dalla Cina sul suolo americano. Alla decisione di Donald Trump di bloccare i fondi all’OMS ha replicato Mosca parlando, in accordo con quanto è stato riportato dall’agenzia di Stampa Ansa.it, di approccio egoistico, da parte di Washington, nella lotta contro il coronavirus

I media americani critici sull’operato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità

In ogni caso negli States anche la stampa progressista, e quella critica nei confronti dell’operato e della gestione di Donald Trump, non hanno risparmiato critiche all’Organizzazione Mondiale della Sanità su come ha gestito l’emergenza sanitaria globale da Covid-19.  

La sospensione dell’erogazione dei fondi all’OMS, da parte degli USA; è al momento temporanea e per un periodo che, in particolare, è stimato tra i 60 ed i 90 giorni. Tempo utile tra l’altro, si spera, per uscire dal lockdown globale che, inesorabilmente, per il 2020 andrà ad affossare il Pil mondiale.

Scommesse online calciomercato Juventus, Mauro Icardi nel mirino?

La Serie A 2019-2020 al momento è ferma per il coronavirus, ma dal fronte calciomercato le grandi manovre delle società calcistiche proseguono al punto che è attualmente è possibile piazzare le 18Bet Scommesse online sul futuro di alcuni calciatori.

Calciomercato 2020, la Juventus a caccia di un attaccante?

Tra le big italiane più attive c’è come al solito la Juventus che, in base alle indiscrezioni di calciomercato, sarebbe alla ricerca di un attaccante, forse al posto di Gonzalo Higuain molto spesso, prima della sospensione della Serie A per il coronavirus, relegato in panchina da Sarri per far partire dal primo minuto Paulo Dybala.

Mauro Icardi nel mirino dei bianconeri?

A quanto pare la Juventus, e non è la prima volta, sarebbe tornata all’assalto per portare in bianconero Mauro Icardi, ma imbastire una trattativa, tra PSG e Inter, è al momento tutt’altro che semplice. Il club di Parigi, infatti, non è detto che riscatti il calciatore argentino, ed in tal caso, cosa mai semplice, la società bianconera con Paratici si dovrebbe sedere al tavolo con il grande ex Marotta.

Le scelte del PSG ai tempi del coronavirus

Nel dettaglio, il PSG per riscattare Mauro Icardi dovrebbe sborsare una cifra che è stimata sui 65 milioni di euro, ma ai tempi del coronavirus pure il club parigino potrebbe decidere di rinunciare a Mauro Icardi che, così, tornerebbe temporaneamente all’Inter di Antonio Conte, ovverosia, salvo clamorose sorprese, fuori dal progetto nerazzurro.

Scambio Icardi-Higuain tra la Juventus e l’Inter

I bookmakers online credono attualmente in Icardi bianconero con una quota scommesse di 3 a 1 puntando con l’operatore SNAI. E questo anche perché Mauro Icardi potrebbe vestire la maglia bianconera con il possibile addio di Higuain che potrebbe invece prendere la via di Milano anziché andare a giocare in Argentina e chiudere la sua carriera nel River Plate. 

Sport calcio, rivoluzione della Fifa sui contratti dei giocatori

A causa dell’emergenza coronavirus ci saranno grossi cambiamenti sulla durata dei contratti dei calciatori rispetto alla loro scadenza originaria che è stata in precedenza pattuita, nero su bianco, tra gli atleti e le rispettive società. 

Linee guida della Fifa sui contratti dei calciatori

In scia alla sospensione dei campionati di calcio a causa dell’emergenza Covid-19, infatti, i contratti dei giocatori saranno allungati ed il calciomercato sarà spostato. Sono queste infatti, in estrema sintesi, le linee guida della Fifa che, di conseguenza, chiede alle società calcistiche di prolungare la durata dei contratti in essere, rispetto alla scadenza originaria e classica del 30 giugno del 2020, e di posticipare poi la durata di tutti i contratti con l’inizio per la prossima stagione calcistica. 

Calcio europeo, quando si tornerà davvero a giocare?

E questo perché, nonostante lo scenario di ripresa dei tornei calcistici in Europa sia ancora incerto, la Fifa non è ancora rassegnata a chiudere qui la stagione. Anzi, l’idea è quella che, con il rientro dell’emergenza coronavirus, si torni a giocare a calcio a ritmo serrato, e comunque a porte chiuse, in piena estate. L’idea è quella di riprendere i campionati a fine maggio o al più a giugno 2020, terminarli con un calendario fitto e serrato e poi fare ripartire le coppe europee, ovverosia la Champions League e l’Europa League che attualmente sono ferme agli ottavi di finale. 

Ancora tante incertezze sulla fine del lockdown in tutta Europa

Le decisioni della Fifa sulla ripresa del calcio professionistico, dovranno essere in ogni caso, Paese per Paese, in linea con le disposizioni dei governi nazionali sul lockdown. E questo considerando anche il fatto che, in alcuni Paesi europei, il picco della pandemia da coronavirus, per esempio nel Regno Unito, non sembra essere stato ancora raggiunto. 

Finanza USA ai tempi del coronavirus, soldi con l’elicottero

Ai tempi del coronavirus arrivano trilioni di dollari di denaro per contrastare l’emergenza Covid-19. E’ il caso degli Stati Uniti dove i democratici ed i repubblicani hanno concordato per un piano di aiuti all’economia del Paese. Sono ben 2.000, infatti, i miliardi di dollari di aiuti per scongiurare che, a causa della quarantena e del blocco delle attività produttive, gli Stati Uniti cadano in una profonda recessione economica.

Stati Uniti come l’Italia in lotta contro un nemico invisibile

L’intervento senza precedenti negli Stati Uniti è tipico di situazioni da economia di guerra, e di questo in effetti si tratta visto che milioni di americani in questo momento, come in Italia, sono a casa in isolamento per spezzare la catena del contagio contro il nemico invisibile che è rappresentato dal coronavirus.

Maxi-piano di salvataggio senza precedenti negli USA

Quello da 2.000 miliardi di dollari è in soldoni un maxi-piano di salvataggio che permetterà ad ogni americano, in media, di ricevere un assegno da 1.200 dollari ai quali si aggiungeranno 500 dollari per ogni bambino. 

Tutti gli americani riceveranno un assegno anti-coronavirus

Ma è atteso un maggior aiuto a livello economico per i ceti medi e, soprattutto, per i ceti bassi anche attraverso misure di integrazione dell’indennità di disoccupazione. In questo modo, a livello economico, gli americani a casa per il coronavirus dovrebbero resistere senza avere problemi di denaro per quattro mesi, il tempo utile, si spera, per debellare l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Soldi a sanità, imprese e compagnie aeree per salvarle dal fallimento

Fiumi di denaro, inoltre, sono stati stanziati negli USA per concedere prestiti alle imprese, per il sistema sanitario affinché regga alla pandemia di coronavirus, e per salvare le compagnie aeree visto che in questo momento i velivoli sono fermi a terra. 

Benessere ai tempi del coronavirus, cosa fare stando a casa

Ai tempi del coronavirus in Italia c’è l’obbligo di restare a casa. Ad imporlo è la legge che al riguardo precisa che sono vietati gli spostamenti se non quelli per emergenza, per motivi di lavoro o per acquisto di beni di prima necessità, dagli alimentari alle medicine. 

Come restare in forma ai tempi del coronavirus

E restando tutti a casa non ci sono solo rischi per il proprio posto di lavoro, ma anche per la forma fisica. Ed allora, come mantenere il benessere fisico stando a casa ai tempi del coronavirus? Al riguardo IlGiornale.it riporta che, vivendo tra le mura domestiche 24 ore su 24, è alto il rischio non solo di annoiarsi, ma anche di ingrassare se non si dà un cambio alle abitudini a tavola e se, nonostante tutto, non si dà spazio durante la giornata all’attività fisica. 

Sport all’aperto è possibile, ecco come

In realtà il decreto ‘Io resto a casa’ del Governo italiano permette di fare sport all’aperto ma comunque sempre a distanza di un metro dagli altri, ed ancor di più meglio se da soli al fine di evitare assembramenti. Ma in molti preferiscono non rischiare e quindi, in alternativa ad una vita troppo sedentaria, l’unica soluzione è quella di fare un po’ di ginnastica a casa. Al riguardo su YouTube proliferano i video di istruttori che, non potendo andare in palestra per i corsi, hanno deciso di realizzare video fatti in casa per aiutare tutti coloro che, anche ai tempi del coronavirus, non vogliono rinunciare a tenersi in forma ed a mantenere intatto il benessere psico-fisico

Cosa evitare stando fermi a casa

In più, per smorzare la noia, si consiglia di non fumare, di ridurre il numero di caffè giornalieri, di bere molta acqua ed anche di fare al bisogno dei brevi pisolini. E chiaramente è bene pure azzerare il consumo di alcolici.  

Scommesse online elezioni USA 2020, Trump sarà riconfermato?

Nel settore delle scommesse online ci sono top bookmakers che permettono di piazzare le giocate pure su eventi che non sono prettamente sportivi. Tra questi spicca l’appuntamento elettorale di novembre del 2020, quello che ci dirà se il Presidente Donald Trump sarà riconfermato con il voto degli americani, o se ad affermarsi per la corsa alla Casa Bianca sarà il candidato democratico. 

Corsa alla Casa Bianca, Joe Biden ad un passo dalla candidatura democratica

Al riguardo, stando alle attuali quote scommesse online proposte dai migliori bookmakers sul web, Joe Biden, con una quota che è pari al momento a soli 1,13 volte la posta puntata, è il candidato favorito per sfidare Donald Trump alle presidenziali USA. 

La quota scommesse su Joe Biden, già vicepresidente di Barack Obama, è infatti crollata a conclusione del cosiddetto Super Tuesday che, tra l’altro, ha portato ai ritiri dalla corsa alla Casa Bianca non solo di Michael Bloomberg, ma anche di Elizabeth Warren, mentre resta in corsa Bernie Sanders che, pur tuttavia, ha ora bisogno di piazzare quella che a questo punto sarebbe in tutto e per tutto una clamorosa rimonta. 

Bernie Sanders perde quota, serve una grande rimonta

Non a caso, la candidatura di Bernie Sanders come sfidante dei democratici a Donald Trump è attualmente bancata a 8 volte la posta puntata. Ma nel caso chi vincerebbe tra Donald Trump e Joe Biden? La sfida, stando ai bookmakers online, sarebbe aperta in quanto la conferma di Donald Trump è al momento bancata a 1,75 volte la posta puntata rispetto a 2,30 a 1 per la vittoria dell’ex vicepresidente. Nato a Scranton, nello Stato USA della Pennsylvania, Joe Biden è stato vicepresidente degli Stati Uniti sotto l’amministrazione Barack Obama dal 2009 e fino al 2017.

Rc moto 2020, ecco le migliori compagnie assicurative del momento

Genialloyd, Genertel e Verti. Sono queste, per il mese di marzo del 2020, le migliori compagnie di assicurazioni per assicurare la moto, ai fini della responsabilità civile obbligatoria, in accordo con un’indagine sui prezzi di polizza che è stata condotta dal portale di comparazione online Facile.it.

Genialloyd, Genertel e Verti per assicurare una moto con 250 cc di cilindrata

In particolare, considerando di assicurare una moto con 250 cc di cilindrata, e con una guida esperta, la compagnia diretta Genialloyd attualmente propone per la polizza il premio annuo più basso, e poi a seguire c’è Genertel e Verti. 

Il costo della polizza, in aggiunta alla responsabilità civile obbligatoria, tende poi chiaramente a salire nel caso in cui si decida di sottoscrivere le coperture opzionali che possono spaziare dalla polizza infortuni del conducente al furto e incendio, e passando per la tutela legale e per il servizio di soccorso stradale.

Come scegliere per le due ruote l’assicurazione online più conveniente

Prima di andare a scegliere la polizza online più conveniente per la propria moto, in ogni caso, occorre fare attenzione a stipulare un’assicurazione che sia il più possibile in linea con le proprie esigenze. Ad esempio, per chi non usa la moto tutto l’anno c’è la copertura di responsabilità civile che si può sospendere durante i 12 mesi di durata del premio.

Rc moto sospendibile e con le coperture opzionali ed accessorie

Al riguardo, stando sempre all’indagine che è stata condotta dal portale di comparazione online Facile.it, con le coperture aggiuntive il costo di polizza Rc moto può aumentare in media da un minimo del 15% ad un massimo del 60%. Mentre rispetto a quella sospendibile la polizza Rc moto non sospendibile può costare dal 10% e fino al 20% in meno. 

Crisi Milan, bookmakers online: panchina Giampaolo sempre più a rischio

In casa Milan, dopo cinque giornate del campionato di calcio 2019-2020 di Serie A, tira già aria di crisi. I rossoneri, guidati dal mister ex Sampdoria Marco Giampaolo, hanno infatti solo 6 punti in classifica, in cinque gare, per effetto di due vittorie e ben tre sconfitte, rispettivamente, contro Udinese, Inter e Torino. 

Partenza orribile del Milan in Serie A, 3 sconfitte in cinque partite

Sono troppi tre KO su cinque con la conseguenza che, sebbene il tecnico sia stato ufficialmente confermato, la panchina Marco Giampaolo sarebbe in realtà sempre più a rischio specie se, nelle prossime partite di Serie A, i rossoneri non inizieranno a conquistare punti con continuità. 

Scommesse online allenatori in bilico, crolla la quota su Marco Giampaolo

Facendo login, e consultando sul web le quote scommesse sugli allenatori in bilico, la giocata relativa a Marco Giampaolo esonerato entro Natale viene attualmente bancata e pagata a 2,25 volte la posta puntata. La quota scommesse è quindi crollata rispetto alle scorse settimane, così come i bookmakers, a partire da Librabet Login, stanno proponendo pure le scommesse online sul possibile sostituto dell’attuale mister rossonero

Da Gattuso ad Allegri, bookmakers scatenati sul possibile sostituto al Milan

Nel dettaglio, a 3,50 volte la posta è attualmente bancato il clamoroso ritorno sulla panchina del Milan di Gennaro Gattuso, e poi a seguire c’è Luciano Spalletti a 6 che, pur tuttavia, è ancora a libro paga dell’Inter. 

Con una quota di 7,50 è bancato pure l’arrivo in rossonero del mister ex Leicester e Roma Claudio Ranieri, e 9 a 1 per l’ex Roma Rudi Garcia. Improbabili, con quote scommesse online a due cifre, Arsène Wenger a 12 a 1, e Massimiliano Allegri che, pur essendosi preso un anno sabbatico, viene bancato per il ritorno al Milan a 16 a 1. 

« Articoli meno recenti

© 2020 Il Sole Dentro

Tema di Anders NorenSu ↑