Blog di informazione e approfondimento con notizie dall'Italia e dal mondo

Categoria: Intrattenimento

Betting sullo sport, dove trovare le migliori recensioni

Quando si acquistano beni e servizi sul web spesso la scelta si basa anche sulle opinioni e sulle recensioni che sono presenti su Internet. E questo, per quel che riguarda il betting sullo sport, vale pure per la scelta del bookmaker online al fine di piazzare le scommesse a partire dal calcio e passando per il tennis, il basket, la MotoGP e la Formula 1. 

Dove trovare le migliori recensioni sui bookmakers online?

Ed allora, dove trovare le migliori recensioni quando lo scommettitore vuole aprire un conto di gioco con un bookmaker online? Al riguardo c’è da dire che, analizzando le varie opinioni su 22bet, i siti autorevoli che pubblicano le recensioni sui primari operatori di scommesse sono davvero tanti. Per trovarli basterà aprire il motore di ricerca Google ed inserire la chiave ‘recensioni bookmakers’. 

In questo modo sarà possibile trovare agevolmente i portali più autorevoli con le recensioni sui migliori operatori, a partire da quelli italiani e passando, in generale, per i migliori bookmakers AAMS e per quelli che, invece, sono degli operatori di scommesse stranieri.

I migliori bonus con gli operatori di scommesse, anche senza obbligo di deposito

Le migliori recensioni sui bookmakers online sono in genere aggiornate quantomeno di mese in mese. In quanto il giudizio su un operatore, rispetto ad un altro, può variare anche in base a quelle che sono le promozioni del momento. Basti pensare che, in certi periodo dell’anno, ci sono bookmakers online che offrono bonus di benvenuto senza obbligo di deposito fino a 50 euro. 

Nonché dei bonus di benvenuto sulla prima ricarica anche fino a ben 1.000 euro. Per lo scommettitore interessato, questi bonus di benvenuto, aprendo un conto di gioco, andrebbero presi al volo in quanto in genere la promozione è a tempo, ovverosia è accessibile solo entro un certa data.

Articoli per Link Building – 22Bet (1)

ilsoledentro.it –> Key: analizzando le varie opinioni su 22bet

Scommettere sulla Formula 1, ecco i migliori consigli da seguire

Quando si parla di Formula Uno, si fa riferimento a una delle discipline sportive più seguite in tutto il mondo. Amata anche da tutti coloro che sono appassionati di scommesse sportive, nel corso degli ultimi anni sono aumentate a dismisura le puntate su quello che si può facilmente battezzare come il livello più alto di tutto il settore del Motorsport. Tutto questo anche grazie alle numerose vittorie e record che sono stati fatti segnare da Lewis Hamilton, che è riuscito addirittura a eguagliare Michael Schumacher con ben 91 vittorie in F1.

Ci sono numerose piattaforme che offrono la possibilità di puntare sulla Formula Uno e sugli altri principali campionati legati alle quattro ruote. Una di quelle che mettono a disposizione dei propri clienti registrati è, senza ombra di dubbio, rappresentata da www.campobetlink.com, che è un portale di scommesse sportive particolarmente apprezzato sul web, anche per via del fatto che mette a disposizione qualcosa come oltre 50mila eventi live ogni mese.

Campobet è una piattaforma molto rapida e intuitiva, facile da usare, ma al tempo stesso decisamente sicura. Nonostante sia stata realizzata e lanciata sul web solo di recente, ovvero nel 2018, riesce già a garantire il rispetto di standard di sicurezza particolarmente stringenti e importanti. Inoltre, mette a disposizione un bonus di benvenuto particolarmente interessante, pari al 100% sul primo versamento, fino ad un limite massimo erogabile di 100 euro, che l’utente effettua sul proprio conto di gioco. Bisogna sottolineare come il versamento minimo debba essere pari quantomeno a 20 euro, per poter attivare il bonus, senza utilizzare Neteller oppure Skrill per effettuare tale ricarica. Attenzione anche ai requisiti di scommessa, con un rollover pari a x6 e quote limite pari a 1.50 per le scommesse multiple e pari a 2.00 per le scommesse singole.

Le differenze tra F1 e gli altri sport

Tutti coloro che hanno intenzione di avvicinarsi alle scommesse sulla F1 devono essere chiaramente consapevoli di come questo non sia uno sport tradizionale. Nel senso che, rispetto al calcio, piuttosto che alla pallacanestro oppure alla pallavolo, non ci sono due squadre che si danno battaglia. E cambiano anche i risultati finali, visto che non esiste una squadra che vince o perde e non ce n’è una nemmeno che pareggia.

In Formula Uno è tutto differente, dal momento che ci sono venti piloti che si danno battaglia già dal via, dopo aver definito la griglia di partenza grazie alle qualifiche ufficiali. Ecco spiegato il motivo per cui il palinsesto che si presenta di fronte ai vari scommettitori propone un’ampia varietà di quote, anche molto differenti tra loro e su cui bisogna certamente approfondire il discorso.

Scommesse testa a testa in F1

Non è un caso che le scommesse testa a testa si possano ritrovare in un gran numero di discipline sportive, anche se poi è altrettanto vero che ogni sport presenta delle proprie caratteristiche peculiari che finiscono per condizionare anche questo tipo di puntata.

Quando si parla di testa a testa tra due piloti che prendono parte alla medesima gara e si vuole puntare sulla vittoria del pilota 1, ecco che si potrà conseguire una vincita se il pilota 1 riesce a vincere la gara, precedendo tutti gli altri piloti. Non è l’unica situazione in cui la puntata darà esito positivo. Sì, perché vince anche nel caso in cui il pilota 1 finisce la gara in una posizione migliore in confronto a quella del pilota 2 (oggetto del testa a testa), ma con una condizione da rispettare, ovvero che abbia preso parte alla gara e non si sia ritirato prima della partenza. C’è anche un altro caso in cui la schedina darà esito vincente, ovvero quando il pilota 1 non finisce la gara, ma riesce in ogni caso a completare un numero di giri superiore in confronto al pilota 2, con quest’ultimo che è ovviamente partito, ma che si è ritirato e non ha terminato anch’egli la gara. La scommessa si dovrà considerare persa, invece, in tutti gli altri casi.

Attenzione, dal momento che la scommessa potrà essere considerata anche annullata, e di conseguenza l’importo puntato verrà rimborsato sul conto di gioco, nel momento in cui uno dei due piloti, ma anche tutte e due, non partono nemmeno e si ritirano prima dell’inizio della competizione, accompagnati dall’acronimo “DNS”, ovvero “Did Not Start”, all’interno dei risultati ufficiali che vengono pubblicati da parte della FIA. Nel caso in cui il pilota dovesse essere squalificato sia nel corso dello svolgimento della gara che quando la competizione è terminata, ecco che il pilota che la subisce viene ritenuto “non classificato” ovvero parificato a chi ha percorso 0 giri.

Scommesse su classificato sì/no

Un altro tipo di puntate che sono certamente molto diffuse nel campo della F1 è quello denominato classificato sì/no. Nella maggior parte dei casi, quando si dice che un pilota è classificato, significa che va a completare almeno il 90% dei giri rispetto a quelli coperti dal pilota che ha vinto la gara, arrotondando tale numero per difetto al quantitativo di giri più prossimo.

Quindi, ci si può chiedere quale possa essere il motivo a considerare il numero dei giri che ha portato a termine il pilota vincitore della gara e non piuttosto perché si fa il raffronto con il numero di giri complessivamente previsto per tale corsa. Ebbene, in realtà ci possono essere numerose variabili che vanno a incidere su tale numero, come ad esempio il maltempo, ma anche delle misure di sicurezza piuttosto che per altre ragioni che possono portare la direzione gara a ridurre il numero dei giri che i piloti devono completare.

La stessa regola è prevista anche per tutte quelle scommesse che riguardano direttamente le scuderie e non i singoli piloti. A cosa stiamo facendo riferimento? Alle puntate “Team classificato sì/no”. In questo caso, il sì vuol dire che tutti e due i piloti che militano nel medesimo team devono terminare la gara. In caso contrario, allora è presto detto che la scommessa vincente sarà quella su “non classificato”. Nel caso delle scuderie, è certamente più difficile la scommessa, visto che tutti e due i piloti devono completare i giri previsti.

Scommesse marcatori: ecco come funziona questa strategia

Con il passare del tempo, le piattaforme che permettono di puntare e scommettere online mettono a disposizione un numero di strumenti sempre più alto per poter rendere ovviamente l’esperienza di gioco ancora più coinvolgente. Con l’avvento delle scommesse live, è chiaro che i palinsesti sono diventati sempre più ampi e variegati rispetto a prima, con buona pace delle sale da gioco reali, che hanno dovuto lasciare il campo libero alle piattaforme di betting online.

Ci sono numerosi portali sul web che permettono di puntare in modo semplice e rapido e mettono a disposizione degli utenti un palinsesto estremamente variegato e ampio, tra cui poter scegliere gli eventi maggiormente interessanti. Uno di questi è indubbiamente mrxbet.me, uno dei migliori portali per quanto riguarda le scommesse sportive, che trova il suo punto di forza anche nella proposta di un bonus di benvenuto particolarmente vantaggioso.

Il bonus che viene messo a disposizione da MrxBet, infatti, non si trova molto facilmente online. Un pacchetto di benvenuto che riguarda addirittura i primi cinque depositi: chi apre un nuovo conto di gioco su tale piattaforma, infatti, potrà ottenere sui primi cinque versamenti effettuati un bonus del 300%, fino ad arrivare ad una somma massima erogabile pari addirittura a 1050 euro, in riferimento ovviamente alle scommesse sportive. Su MrxBet si possono trovare tutti i più importanti eventi legati al mondo dello sport, compresi ben 26 sport che vengono definiti minori. Insomma, c’è un’ampia varietà di scelta e anche questo, per un utente alle prime armi, è molto importante.

Perché le scommesse sui marcatori sono tra le più amate

Uno dei tipi di scommesse che stanno riscuotendo maggiore successo sul web è sicuramente quello legato ai marcatori. Gli italiani ne vano matti: si tratta di un mercato che presenta un margine decisamente alto, ma al contempo spesso e volentieri c’è la possibilità di individuare delle linee al di sopra del 120%. È per questo motivo che gli scommettitori lo prediligono in confronto a tante altre tipologie di scommessa che, molto probabilmente, possono fruttare vincite maggiori, ma non sono così divertenti.

È difficile individuare delle strategie per quanto riguarda le scommesse sui marcatori, visto che si tratta di puntate che sono estremamente complicate da pronosticare. Proviamo, in ogni caso, ad approfondire la questione, cercando di comprendere il significato di marcatore, se a tali scommesse vengono equiparati gli autogol e così via.

Le principali tipologie di scommesse sui marcatori

Come abbiamo detto, all’interno delle piattaforme dedicate al betting online, ci sono numerose tipologie di scommesse. Quelle più importanti legate ai marcatori sono sicuramente il primo marcatore, l’ultimo marcatore e il marcatore in momento. Le tipologie di scommesse, come si può facilmente intuire, sono davvero numerose.

Proviamo ad analizzare la scommessa legata al primo marcatore, ovvero il tipo di quota su cui si punta di più in Italia. Con il trascorrere del tempo, sono state inserite anche tante opzioni differenti e variegate, come ad esempio quella denominata combo risultato e marcatore, che in tanti casi è stata ribattezzata come scorecast.

Cosa può guidare una simile puntata? Spesso e volentieri, ci sono tanti fattori che possono indirizzare verso una certa decisione: ad esempio, lo stato di forma di un calciatore, che pare andare a segno praticamente ogni volta che tocca un pallone. Basti pensare a Ciro Immobile, attaccante della Lazio, che sta sfornando gol a ripetizione e che spesso e volentieri è l’unico marcatore della squadra, puntando alla vittoria della classifica cannonieri e al record di reti in Serie A. Chi scommette sul primo marcatore non fa altro che pronosticare chi sarà il calciatore a sbloccare il match e a mettere a segno la prima rete tra le due squadre. È ovvio che, in questi casi, non ci sono statistiche o dati storici che possono venire in aiuto. Una semplice ispirazione o premonizione può essere molto più utile: seguire la partita in diretta può essere senz’altro un ottimo metodo per riuscire ad avere qualche dato utile in più.

Le quote legate al primo marcatore di una partita sono inevitabilmente le più elevate all’interno di tale categoria e il motivo è molto facile da intuire, visto che sono anche quelle più difficili da indovinare. In gran parte dei casi, tra l’altro, è interessante notare come a segnare il primo gol del match non è il calciatore bomber della squadra, quanto piuttosto un suo compagno, che magari non va in rete con una grande frequenza. Interessante notare, infine, come, per impostare una strategia per ottenere profitti a lungo raggio, le scommesse sul primo marcatore non sono di certo la soluzione più adatta.

Le scommesse su ultimo marcatore

Questo tipo di puntata ricalca esattamente quella legata al primo marcatore. Se è difficile stabilire chi possa segnare il primo gol in una partita, figuriamoci l’ultimo. Si tratta di una quota su cui ha senso puntare con una scommessa live, oppure su un giocatore che subentra nel corso della ripresa e che, di conseguenza, non corre il rischio di essere sostituito durante il match, prima di essere andato in rete.

Le scommesse su marcatore in qualsiasi momento

In questo caso, le regole da rispettare sono molto meno vincolanti. Indipendentemente dal minuto in cui segna, se si tratta del primo, secondo, terzo o ultimo marcatore, ecco che si punta semplicemente sulla probabilità che un certo giocatore possa segnare in quel determinato match.

Una scommessa molto più semplice rispetto alle prime due, anche se chiaramente le quote sono molto più basse. in questo caso, ecco che lo stato di forma di un attaccante può essere senz’altro molto utile, ma ci sono anche altri fattori da tenere in considerazione. Proviamo a fare un esempio: se si scontrano due squadre che segnano pochi gol e che hanno difese arcigne, ecco che può diventare difficile che entrambi gli attaccanti vadano in rete. Se volete scommettere sul marcatore in qualsiasi momento del match, però, è sempre meglio farlo tenendo in considerazione solamente dei campionati su cui si hanno certe conoscenze e competenze, come ad esempio la Serie A, oppure su tornei famosi come la Champions League.

Finanza USA ai tempi del coronavirus, soldi con l’elicottero

Ai tempi del coronavirus arrivano trilioni di dollari di denaro per contrastare l’emergenza Covid-19. E’ il caso degli Stati Uniti dove i democratici ed i repubblicani hanno concordato per un piano di aiuti all’economia del Paese. Sono ben 2.000, infatti, i miliardi di dollari di aiuti per scongiurare che, a causa della quarantena e del blocco delle attività produttive, gli Stati Uniti cadano in una profonda recessione economica.

Stati Uniti come l’Italia in lotta contro un nemico invisibile

L’intervento senza precedenti negli Stati Uniti è tipico di situazioni da economia di guerra, e di questo in effetti si tratta visto che milioni di americani in questo momento, come in Italia, sono a casa in isolamento per spezzare la catena del contagio contro il nemico invisibile che è rappresentato dal coronavirus.

Maxi-piano di salvataggio senza precedenti negli USA

Quello da 2.000 miliardi di dollari è in soldoni un maxi-piano di salvataggio che permetterà ad ogni americano, in media, di ricevere un assegno da 1.200 dollari ai quali si aggiungeranno 500 dollari per ogni bambino. 

Tutti gli americani riceveranno un assegno anti-coronavirus

Ma è atteso un maggior aiuto a livello economico per i ceti medi e, soprattutto, per i ceti bassi anche attraverso misure di integrazione dell’indennità di disoccupazione. In questo modo, a livello economico, gli americani a casa per il coronavirus dovrebbero resistere senza avere problemi di denaro per quattro mesi, il tempo utile, si spera, per debellare l’emergenza sanitaria da Covid-19.

Soldi a sanità, imprese e compagnie aeree per salvarle dal fallimento

Fiumi di denaro, inoltre, sono stati stanziati negli USA per concedere prestiti alle imprese, per il sistema sanitario affinché regga alla pandemia di coronavirus, e per salvare le compagnie aeree visto che in questo momento i velivoli sono fermi a terra. 

© 2021 Il Sole Dentro

Tema di Anders NorenSu ↑